igerart instagram photo

#igerart

Teresa Mantovani

  • 25.04.2017 19:24
  • 305
  • 17

JACK VETTRIANO A chi lo accusa di essere un banale pittore popolare e privo d’immaginazione consigliamo di guardare più attentamente i suoi quadri e di non soffermarsi solo alla superficie. Lo stile di Jack Vettriano si declina nel suo essere insieme magnetico, attraente, glamour e patinato nella rappresentazione, ma allo stesso tempo sottilmente tragico, intenso e talvolta blasfemo. Rappresentare la solitudine, il distacco, l’impossibilità di una fusione totale con l’altro, il gioco erotico di un incontro , con gusto cinematografico è un’impresa che a Jack Vettriano è riuscita magistralmente. I lavori di Jack Vettriano sono dunque delle piccole sceneggiature che raccontano un mondo, un universo, la vibrazione di un rapporto, l’idea di un incontro, le dinamiche più sottili di una coppia, il loro gioco. La costruzione delle sue immagini è cinematografica, i suoi quadri sembrano scatti rubati, lo sguardo del pittore diventa voyeuristico, e indagatore dove attraverso la semplice postura dei personaggi o attraverso dettagli apparentemente insignificanti, si può scoprire l’intrigo sottostante, il gioco sempre affascinante e misterioso del desiderio. Spesso le sue magnifiche tele ci consegnano solo bellissime donne, sole ed affascinanti, perse in interni borghesi, vestite con uno stile raffinato e senza tempo, spesso colte nell’atto di abbandonarsi alla pausa di una sigaretta o mentre si abbandonano ad un loro rito solitario e impenetrabile come fare un bagno o mettersi lo smalto. Queste creature affascinanti e impenetrabili restituiscono l’idea della costante solitudine in cui si è immerse e un impenetrabile e solitario isolamento, questo fascino dell’essere femminile, persa nei pensieri o in un atto apparentemente banale, questo godimento dell’essere sole caratteristico della natura femminile, è qualcosa che Jack Vettriano è riuscito magistralmente a rappresentare. Cit.Web #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #

Teresa Mantovani

  • 25.04.2017 18:30
  • 267
  • 4

DALÍ - CARNET EROTICI Tacere è bello Petto con petto, i miei capezzoli sulle sue mammelle, le mie labbra incollate alle sue dolci labbra, la mia pelle unita alla pelle di Antigone. Il resto taccio. Solo la lucerna fu testimone del fatto. Marco Argentario, Antologia Palatina, V - 128 #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #soul_infinity #infinity_noface #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #

✨Sunlover✨A.l.i.c.i.a✨🇬🇧

  • 24.04.2017 20:22
  • 116
  • 17

Random pic I took earlier of the wall above my desk. Always envied people's jazzy walls with beautiful art and random loveliness hanging. One day... 🙄 Though I love my flamingo art that I got at Christmas from @wearetheregans 🌟💕 #cornerofmyhome #wallhanging #homedecor #officespace #instawall #igerart #flamingo

Teresa Mantovani

  • 24.04.2017 17:26
  • 269
  • 5

GUSTAVE DORE' PARADISE LOST - J.MILTON (..)In Damasco, in Marocco o in Trebisonda Cristiani o Saracini invitti Eroi, Nè quei che dalle Maure aduste arene Mandò fra noi Biserta allorchè il Magno Carlo con tutti i Paladini sui In Fontarabia cadde. Incontro a questi Del ciel rivali uman valor è nulla. Pur se ne stanno riverenti al loro Temuto Duce. Alteramente eccelso Ei di persona, e portamento sopra Tutti gli altri torreggia; ancor perduto Non ha tutto il natìo fulgor celeste, E conquiso com'è, pur sempre in lui Un Arcangel si vede, un offuscato Di gloria eccesso. Il Paradiso perduto, pubblicato nel 1667, è il poema epico in versi sciolti (blank verse) di John Milton, che racconta l'episodio biblico della caduta dell'uomo: la tentazione di Adamo e Eva a opera di Satana e la loro cacciata dal giardino dell'Eden. Fu pubblicato per la prima volta nel 1667, in dieci libri; seguì una seconda edizione, del 1674, divisa questa volta in 12 libri (in imitazione della suddivisione dell'Eneide di Virgilio) con delle piccole revisioni nel testo e l'aggiunta di una nota sulla versificazione. Il poema tratta il racconto ebraico-cristiano-islamico della caduta dell'uomo: la tentazione di Adamo ed Eva da parte di Lucifero, e la loro cacciata dal Giardino dell'Eden. Il fine di Milton, espresso nel primo libro, è "svelare all'uomo la Provvidenza eterna" (I, 26) e spiegare il conflitto tra tale Provvidenza eterna e il libero arbitrio. #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #soul_infinity #infinity_noface #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #photography #riproduzione

Teresa Mantovani

  • 24.04.2017 17:14
  • 240
  • 8

RITRATTO DEI CONIUGI ARNOLFINI JAN VAN EYCK Olio su tavola, 1434 National Gallery di Londra. Il ricco mercante di stoffe e cavaliere di Filippo il Buono Giovanni di Arrigo Arnolfini era originario di Lucca e risiedeva a Bruges dal 1420. Questa città era, all’epoca, uno dei centri commerciali più importanti d’Europa e le Fiandre, come la Firenze medicea, vivevano una stagione di grande vitalità artistica ed economica. Realizzato nel 1434, mostra il mercante con la lucchese Giovanna Cenami in una stanza da letto. I due, secondo l’interpretazione più comune, si stanno scambiando una promessa di matrimonio davanti a due testimoni. Ma come facciamo a dire che ci siano due testimoni? Ecco che qui entra in scena il virtuosismo e la genialità di Van Eyck: lo specchio convesso sulla parete di fondo ci restituisce l’altra metà della stanza facendoci vedere gli sposi di spalle e due persone al di qua della tela (dunque i testimoni), di cui uno è il pittore stesso. Come ulteriore conferma Van Eyck scrive sul muro, sopra lo specchio, “Johannes de Eyck fuit hic 1434” (Johannes Van Eyck fu qui), quasi a suggellare la legittimità del matrimonio. Restando sul tema dell’arte del vetro non possiamo non notare la finestra sul lato sinistro (in realtà nella stanza ce ne sono due come rivela lo specchio in fondo e la luce sul pavimento in primo piano). Continuiamo ad osservare la stanza. Sul lato opposto alla finestra è un letto matrimoniale a baldacchino di un bel colore rosso. Il suo valore simbolico è piuttosto evidente all’interno di una scena di matrimonio. #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte

Barnsdall Art Park

  • 24.04.2017 01:29
  • 94
  • 1

Two seats at each performance of FEFU AND HER FRIENDS are reserved for special purchase at $1,000, which is tax deductible and benefits the important restoration of Residence A, the guesthouse for Hollyhock House. The work is being undertaken by the City of Los Angeles and Project Restore, a nonprofit dedicated to the restoration of City-owned historic buildings. To purchase tickets on line go to http://www.projectrestore.lacity.org/ or call 213.978.0283. #FefuHollyhock

Teresa Mantovani

  • 23.04.2017 19:09
  • 292
  • 12

PICASSO - CARNET EROTICI Melita, sei splendida! Hai le pupille di Hera, le caviglie di Tétide, le mani di Atena, i seni? .. di Afrodite. Chi ti guarda è felice, felice tre volte chi ti ascolta, semidio chi ti bacia. Chi ti possiede? … un Dio!.. Dioscòride, Antologia Palatina, V - 94 #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #soul_infinity #infinity_noface #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #

Jesper Mattias Photography

  • 23.04.2017 12:53
  • 34
  • 6

Always nice to get a picture back of my work hanging on someone's wall. Nicely framed too, I hope they enjoy it for years to come! #photographer #landscapephotography #art #buymyart #switzerland #mountains #framed #igerart #igphoto #printsforsale

Teresa Mantovani

  • 22.04.2017 18:41
  • 295
  • 16

TRITTICO DEGLI EREMITI - DETTAGLIO, 1504 #HIERONIMUSBOSCH In lui la libertà ideativa era sorretta da un’uguale libertà di esecuzione; e restano da ammirare al tempo stesso la maestria del suo pennello, la sensibilità del tocco, l’acume coloristico e l’infinita ricchezza spirituale di questo grande visionario che fu uno dei più prodigiosi creatori d’ogni tempo. L. ninane, in Le siede de Bruegel, 1963 #art #artist#ig_worlclubart#arts#artoftheday#artofvisuals#ig_art#painting#stamps#artlover#igerart#artgallery#artworld#ig_artgallery#soul_infinity#infinity_noface#volgoarte#volgoart#ig_arte#traveling_arte#symbol#

Barnsdall Art Park

  • 22.04.2017 17:55
  • 88
  • 2

#BarnsdallArtSundays: fun for all ages! Join us tomorrow at @barnsdallartcenter and make recycled animals of the rainforest in honor of Earth Day!

Teresa Mantovani

  • 22.04.2017 08:11
  • 274
  • 6

STUDIO DI PANNEGGIO PER FIGURA SEDUTA DI TRE QUARTI, RIVOLTA A SINISTRA - 1475/1476 ca. #LEONARDODAVINCI Pennello e tempera grigia con lumeggiature, su tela con preparazione grigia, 220 x 139 mm. Grandissimi doni si veggono piovere da gli influssi celesti ne' corpi umani molte volte naturalmente; e sopra naturali talvolta strabocchevolmente accozzarsi in un corpo solo bellezza, grazia e virtú, in una maniera che dovunque si volge quel tale, ciascuna sua azzione è tanto divina, che lasciandosi dietro tutti gli altri uomini, manifestamente si fa conoscere per cosa (come ella è) largita da Dio, e non acquistata per arte umana. Questo lo videro gli uomini in Lionardo da Vinci. (Giorgio Vasari) #parigi #museedulouvre #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #

Art House Studio/Gallery

  • 22.04.2017 03:10
  • 57
  • 5

Encaustic art or the "hot wax painting" process involves the use of beeswax to which colored pigments are added. Encaustic is a Greek word meaning "to heat or burn in" -Enkaustikos- Heat is used throughout the process from melting the beeswax and varnish to fusing the layers of wax. We are proud of showcase the artwork by Shelley Wuitchik. Her new "Jellies II" captures the movement of the ocean and the foamy waves full of life. For more details, please contact us: 808.742.1400 or by email: julie@arthousehawaii #encausticart #artgram #artgallery #modernart #decor #design #creative #artoftheday #artcollectors #artlovers #hawaiilife #encaustics #igerart #hotwaxpainting #buyart #interiordesign #instaart #artforsale #abstractart

dave lee

  • 21.04.2017 22:53
  • 272
  • 8

...several ways I can read this great artwork by @kaiaspire ...how do you read it? Does it say enjoy it while it lasts? Build/plan but time is promised to nobody? What's your take? . . . . . #streetart #artwork #art #streetartandgraffiti #streetartphotography #streetartistry #igerart #instaart #streetarteverywhere #graffitistreetart #urbanart #urbanstreetart #instagrafite #streetartist #streetart_official #streetart_daily #graffitiigers #pixelatedstreets #wynwood #wynwoodartsdistrict #igersmiami #kaiaspire #kaiaspireart #fineart #artist

Teresa Mantovani

  • 21.04.2017 18:43
  • 293
  • 10

MONOGRAMMISTA FESTA MASCHERATA NEL GIARDINO DI UNA VILLA LIGURE - 1566 Stati Uniti Collezione Privata #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #ig_graphics #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #symbol

Teresa Mantovani

  • 21.04.2017 18:37
  • 267
  • 23

MAURITS CORNELIS ESCHER 01 - Altro mondo II, 1947 Xilografia a tre blocchi 02 - Mano con sfera riflettente, 1935 Litografia Fondazione M.C. Escher 03 - Convesso e concavo, 1955. Litografia 04 - Belvedere, 1958 Litografia 05 - Giorno e notte, 1938 Litografia Collezione Giudiceandrea Federico Maurits Cornelis Escher (Leeuwarden, 1898-Laren, 1972), incisore e grafico olandese. Intreccio di universi culturali apparentemente discordanti che, grazie al genio e alla creatività dell’artista, si fondono in una dimensione artistica singolare. Attraverso mondi reali e mondi riflessi e con forme che si perdono nel loro infinito riproporsi, l’artista olandese ha sconvolto dal suo interno l’intero sistema di rappresentazione dello spazio tridimensionale. La sua particolarità è stata fondere natura e geometria, arte e matematica, ritraendo rapporti segreti tra le cose. Le sue costruzioni impossibili possono attrarre e intrigare anche chi di arte non si è mai appassionato. L’artista visse a Roma dal 1923 al 1935, anni che egli stesso definì come i più belli della sua vita. L’Italia e la Spagna furono luoghi molto importanti per lo sviluppo della sua arte. paesaggi italiani a gli Si prosegue incontrando i paradossi geometrici e le tassellature, dove ogni cosa combacia e nulla è disegnato per caso nemmeno in un punto. Successivamente, nel 1937, lascerà l’Italia per trasferirsi in Belgio. Questo rappresenterà un anno decisivo per la sua produzione artistica che andrà a concentrarsi principalmente sulla rappresentazione degli oggetti impossibili, come l’edificio del Belvedere, che lo renderanno famoso in tutto il mondo. I nostri occhi incuriositi osservano e si perdono alla vista di illusioni ottiche, prospettive e architetture impossibili – sorpresi nell’apprendere cosa sono state in grado di generare le mani e la mente di un artista come Escher. #art #artist#ig_worlclubart#arts#artoftheday#artofvisuals#ig_art#painting#stamps#artlover#igerart#artgallery#artworld#ig_artgallery#soul_infinity#infinity_noface#volgoarte#volgoart#ig_arte#traveling_arte#symbol#details#ig_details

Teresa Mantovani

  • 21.04.2017 18:19
  • 260
  • 13

EGON SCHIELE - CARNET EROTICI Dove gli exlibris hanno inizio, comincia il vivo, - dove gli "scolari", i morti viventi. - Vita? - Vita significa sprizzare il seme, vita significa gettare il seme, disperderlo, per? - per altri poveretti forse, per eterni scolari. Oh -, gli eterni scolari! Oh -, gli eterni uniformati! Oh -, gli eterni stati! Grande è il lamento per quelli che sono corpi vitali, il lamento del pubblico, quello del popolo, della massa, dei soldati, burocrati, maestri, inutili, artigiani, chierici, conformisti, nazionalisti, patrioti, contabili, persone di livello, e predisposte alla matematica. - La variazione? - I facenti e i non facenti. Bluff è già un’azione in quanto inventato. Parlare in realtà non è azione, tutt’al più un’azione morta. - Dove volano le parole? - Colui che esprime è artista. Colui che vive è unico. - Comprate! - Non quadri, non prodotti, non lavoro, quadri? - Fatti di me - non da me. - Comprarmi... Frammenti. EGON SCHIELE #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #traveling_art

Teresa Mantovani

  • 20.04.2017 19:06
  • 257
  • 21

JERZY SZUMCZYK Il 12 ottobre 2013 una statua posta dal suo autore a Danzica, in Polonia, a fianco di un carrarmato russo, ha scatenato un caso diplomatico tra Polonia e Russia. Questo perché il lavoro di Jerzy Szumczyk rappresentava una donna incinta su cui un soldato russo usava violenza. Szumczyk, studente del quinto anno dell’accademia di belle arti, l’ha realizzata per rendere un tributo alle vittime degli stupri di soldati dell’Armata Rossa nell’Europa dell’Est tra il ’44 e il ’45. La statua è stata rimossa 24 ore dopo dalle autorità in quanto esposta illegalmente. L’ambasciatore russo ha replicato: «Una statua così volgare nella strada principale della città insulta non solo i sentimenti dei russi, ma tutte le persone lucide che ricordano a chi devono la loro liberazione dai nazisti». #art #artist #ig_worlclubart #arts #artoftheday #artofvisuals #ig_art #painting #stamps #artlover #igerart #artgallery #artworld #ig_artgallery #ig_graphics #volgoarte #volgoart #ig_arte #traveling_arte #photography #riproduzione

Fraternita dei Laici

  • 20.04.2017 14:32
  • 14
  • 1

PILLOLE DI FRATERNITA (6): ESPOSIZIONI TEMPORANEE NEL MUSEO: LA MOSTRA "IT WAS 50 YEARS AGO TODAY" Dal 1 Aprile al 7 maggio 2017 il Museo della Fraternita dei Laici ospita la mostra "It was 50 years ago today. Montana, Montuschi, Trombini. Un omaggio della Pop Art italiana ai Beatles" a cura di Marco Botti. L'esposizione è stata ideata per celebrare i 50 anni dall'uscita del celebre album dei Beatles " Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band". Ad omaggiare i "Fab Four" tre artisti con linguaggi diversi e originali: Carlo Montana, Giancarlo Montuschi e Giuliano Trombini. Carlo Montana è nato e vive in provincia di Milano, è pittore per istinto e necessità, da anni collabora con il noto scrittore e giornalista Ezio Guaitamacchi che accompagna con originali performance di live painting durante gli spettacoli. Montana espone dal 1977 con personali e collettive in tutto il mondo ed è stato definito dal produttore musicale Massimo Bonelli "il più grande deejay della pittura". Giancarlo Montuschi è nato a Ravenna ma vive ad Anghiari essendo insegnante di Tecniche pittoriche a Sansepolcro. La ricerca di Montuschi muove dalla pop art ai linguaggi post-pop del secondo novecento per affrontare temi alchemico-esoterici ma anche ludici, comics e musica. Musei e fondazioni italiane conservano le opere di Montuschi che lavora con prestigiose gallerie italiane e con una americana di Chicago. Giuliano Trombini è nato e vive a Ferrara, la sua attività artistica inizialmente spazia dai murales, alle illustrazioni, alla grafica pubblicitaria per poi dedicarsi alla pittura come attività esclusiva. Dopo un intensa ricerca artistica Trombini raggiunge un proprio linguaggio distintivo, spontaneo e immediato, dal 1970 espone con personali e collettive in tutto il mondo e le sue opere sono custodite in importanti collezioni pubbliche e private. #fraternitadeilaici #museofraternitadeilaici #pilloledifraternita #museitaliani #arezzo #igereventi #igerarezzo #eventi #arezzoeventi #exhibition #arte #arteemusica #artecontemporanea #contemporaneyart #igerart #igetartist